it

Consigli utili sulla fat bike: cosa devi sapere prima di acquistarla

Cycling Life, Vita da Ciclista

Consigli utili sulla fat bike: cosa devi sapere prima di acquistarla

Le fat bike sono bici adatte a ogni tipo di terreno, indipendentemente dalle condizioni. Sabbia, neve, fango: con la fat bike potrete andare ovunque!

La caratteristica chiave delle fat bike sta nei loro mostruosi pneumatici che vanno da 3,7 pollici a 5,05 pollici (un pollice corrisponde a 2,54 cm). Tali pneumatici consentono l’uso di atmosfere estremamente basse che, a loro volta, danno una maggiore superficie allo pneumatico. Questo aumenta notevolmente la trazione e le sospensioni.

Ovviamente non aspettatevi che una fat bike sia la bici più veloce che abbiate mai guidato! Aspettatevi invece che una fat bike vi porti ovunque vogliate anche se la vostra pedalata incontra fango, forti nevicate o sabbia fine.

Un po’ di storia della fat bike

Consigli utili sulla fat bike: cosa devi sapere prima di acquistarla

Le fat bike sono un’evoluzione delle mountain bike, progettate per affrontare strade particolarmente sconnesse.

Quando la mountain bike divenne popolare negli anni ’80, le persone iniziarono ad usarle anche per seguire percorsi irti di difficoltà, dai greti dei fiumi alle traversine dei binari, da terreni innevati a quelli fangosi, sperimentando i limiti di questo tipo di bicicletta.

Fu allora che Simon Rakower, che gestiva un’azienda in Alaska, progettò una bici con due cerchi da 26” uniti fra loro per poi limare il bordo interno. Le ruote furono montate sulle mountain bike per poter pedalare più agevolmente sulla neve.

Allo stesso tempo, nel New Mexico, Ray Molina iniziò a produrre i cerchioni Remolino (3,1 pollici) per superare dune di sabbia e torrenti.

Una storia approfondita sulla fat bike non sarebbe completa senza menzionare la bici Pugsley di Surly Bikes. Introdotta nel 2005, la Pugsley è nata per soddisfare la crescente domanda che il Remolino aveva creato per cerchi e ruote oversize.

Gray ha dichiarato che la più grande sfida progettuale della Pugsley è stata quella di mettere la catena attorno a uno pneumatico cosi grande. Lui e il suo team hanno risolto questo problema con un’ampia guarnitura e un telaio offset. E così, la prima fat bike prodotta in serie fu introdotta nella comunità ciclistica.

fat bike nel deserto

Cosa cercare quando si acquista una fat bike

La prima domanda che ci si dovrebbe porre al momento dell’acquisto di una fat bike è: quanto… “fat” la voglio? La risposta a questa domanda sta nel tipo di guida che avete.

C’è una differenza sorprendente tra una gomma plus e una gomma medio fat e ciò che dovrete scegliere dipenderà da come andrete in bici.

Per prima cosa bisogna valutare quali dimensioni siano più adatte ai terreni e alle condizioni atmosferiche che dovrete affrontare. Si consiglia di acquistare un telaio che supporti il set di ruote più grande che si desidera poiché è possibile installare successivamente un set di ruote più piccolo. Bisogna ricordare che gli pneumatici fat non si adatteranno ai telai costruiti per pneumatici plus.

La seconda considerazione al momento dell’acquisto di una bici fat è: quanta sospensione volete? La maggior parte delle fat attualmente in vendita sono rigide, ma se state pensando di utilizzare questo mezzo come fosse una mountain bike, dovreste prendere in considerazione le sospensioni anteriori. Nonostante il maggior peso e il costo delle sospensioni anteriori, quasi sicuramente sfrutterete l’ammortizzazione quando sarete su tracciati che solo la vostra fat bike potrà percorrere.

pedalare una fat bike

 

Dalla fat bike alla E-fat (a pedalata assistita), quale sarà il futuro?

consigli su come scegliere una fat bike

Le fat bike moderne sono molto evolute rispetto alla Pugsley. Prendendo spunto in gran parte dal mondo della mountain bike, nuovi materiali e design hanno notevolmente ridotto il peso delle fat bike. Uno dei principali cambiamenti deriva dal design simmetrico. Laddove la Pugsley utilizzava un design offset (asimettrico), la maggior parte dei produttori di fat bike ora utilizza il design simmetrico, il che significa che il triangolo posteriore è simmetrico con uguale spaziatura dei forcellini sinistro e destro dal centro del telaio.

Con il peso aggiuntivo associato agli pneumatici da 5″, le fat bike beneficiano dell’assistenza ai pedali più delle mountain bike. Queste E-fat hanno ottime prestazioni anche quando si tira un rimorchio o quando sono appesantite da accessori attrezzature.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter per ricevere offerte imperdibili! Sarai il primo a scoprire quali sono gli gli ultimi hotel che abbiamo selezionato.