it

Itinerari in bicicletta sui laghi di Como e di Lugano

Itinerari In Bici

Itinerari in bicicletta sui laghi di Como e di Lugano

Lo spunto per gli itinerari che consigliamo in questo articolo, alla scoperta dei laghi di Lugano e di Como, nasce dalla stagione autunnale, poiché i colori e le temperature che caratterizzano queste località sono ideali per una vacanza attiva, e dal press tour che è stato organizzato dal Parco San Marco Hotels & Beach Resort in collaborazione con noi.

Dal 22 al 25 settembre, si è svolto il tour Cycling by the Lakes, al quale ha partecipato un gruppo di giornalisti che ha esplorato i borghi del «distretto dei laghi», le attrattive più note del territorio e le gemme nascoste che meritano di essere svelate.

Il cicloturismo è un fenomeno in crescita in Lombardia, in virtù di un territorio molto vario nel quale pedalare, che per di più vanta una storia ciclistica unica al mondo.

Il racconto delle tappe del tour vuole essere un invito a prenotare un soggiorno sulle sponde del lago di Lugano, per visitare in bici tutte le località più incantevoli di questo angolo di Paradiso tra Svizzera e Lombardia.

Percorsi sul Lago di Como in bici

Il Sentiero dell’Olivo verso Gandria

Sentiero dell'Olivo in bicicletta

Il Sentiero dell’Olivo è una passeggiata panoramica disseminata da decine di ulivi che consente di raggiungere il borgo di Gandria, un villaggio pittoresco nel quale le facciate delle case si specchiano nel lago; Gandria si trova in Svizzera, poco prima del confine con l’Italia.

Qui ci troviamo sul 46° parallelo ed è proprio qui che si trova la coltivazione olivicola dalla posizione più settentrionale al mondo.

Il percorso prevede una sosta a Lugano e poi, dopo aver attraversato il lago, l’itinerario continua fra le dolci salite e i tornanti della Val di Mara.

La meta è il Grotto di Descanso, un tipico grotto lungo lago immerso nella natura e raggiungibile solamente a piedi o in barca; lo staff del Parco San Marco organizza l’escursione fornendo un gommone con cui arrivare al Grotto e ammirare i colori del paesaggio, in questa terra di confine dove la natura assume delle sfumature uniche.

Da qui si ritorna al resort per concludere il primo giorno del tour, magari rilassandosi nella Spa e gustando piatti prelibati a La Masseria, uno dei ristoranti dell’hotel.

Itinerari in bicicletta sui laghi di Como e di Lugano

In bici fra i due laghi

Tour Guidato in Bici sul lago di Como

Se cercate un itinerario adatto anche alle famiglie, vi suggeriamo il percorso che inizia dal Lago di Lugano, attraversa la vecchia ferrovia del San Gottardo fino al Lago di Piano, che oggi è una riserva naturale e un tempo era tutt’uno con il Lago di Lugano.

Dal Lago di Como ci si imbarca in traghetto a Cadenabbia per Bellagio, per apprezzare al meglio le ville in stile Liberty che punteggiano il paesaggio; giunti a Bellagio inizia la salita al Ghisallo, da fare con bici da strada o ebike, dove si trova il Santuario della Madonna del Ghisallo, protettrice di tutti i ciclisti.

Al Ghisallo, proprio a fianco del Santuario, si trova anche il Museo del Ciclismo, una meta immancabile per ogni appassionato che si rispetti.

I ciclisti più esperti possono cimentarsi nell’affrontare il Muro di Sormano, ovvero la salita più ardua da affrontare in bici perché è un tratto di 2,4 km di asfalto con pendenza del 25% e un dislivello di quasi 300 metri (da 831 metri a 1124).

La pendenza media è del 17% ed è nota per essere la salita più difficile al mondo, un tratto breve che ha visto cimentarsi ciclisti di grande talento ed esperienza, anche in occasione di gare come il Giro di Lombardia.

Salita del Ghisallo in bici

La parte successiva dell’itinerario prevede una visita ai Giardini di Villa Melzi, un luogo magico, nel quale ogni pianta e ogni scorcio del parco contribuisce a dare vita a uno scenario suggestivo, incorniciando il lago con vedute splendide che restano nel cuore di chi visita i giardini.

Si ritorna in traghetto a Cadenabbia per seguire il percorso a ritroso e tornare in hotel.

Cosa vedere sul Lago di Como in bici

Visita a Villa Fogazzaro Roi

Villa Fogazzaro Roi

A Oria, frazione di Valsolda, sorge Villa Fogazzaro Roi, la dimora estiva dello scrittore Antonio Fogazzaro che è stata donata dal suo ultimo proprietario e pronipote di Fogazzaro, il marchese Roi, al Fondo Ambiente Italiano.

La visita guidata, organizzata dal Parco San Marco, consente di entrare nelle stanze dell’autore di «Piccolo mondo antico», romanzo ambientato proprio in questa Villa che si affaccia sul Lago di Lugano. È possibile accedere anche allo studio e al giardino della Villa, luoghi ricchi di storia come uno scrigno di tesori letterari.

Cosa vedere sul Lago di Lugano

Questo luogo dell’anima (così lo definì Fogazzaro) è un invito a fare un’esperienza di viaggio che contempli tanto i percorsi in bici e i tragitti in barca, quanto la cura di se stessi in un contesto dove comfort e quiete sono gli ingredienti essenziali, per questo il resort Parco San Marco, con la sua filosofia «simply unique», è l’ideale per una vacanza appassionante in ogni stagione dell’anno.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter per ricevere offerte imperdibili! Sarai il primo a scoprire quali sono gli gli ultimi hotel che abbiamo selezionato.